2 amiche trans

Era la metà di luglio ed avevo ricevuto l’invito di un’amica sorellina, Jessica di Alassio. La raggiungo a casa sua, lei vive da sola in un bellissimo alloggio con vista mare. Finalmente ci incontriamo sul lungomare, entrambe en-femme, ed incominciamo a parlottare sul tempo trascorso, lei è una meravigliosa ragazza ben dotata di giocattolino, longilinea e con lineamenti molto femminili. Ci dirigiamo verso casa e gli occhi degli ometti ci inquadano attratti dalla nostra femminilità esplosiva. Arrivati incominciamo a prepararci per la serata, doccetta veloce con tanto di carezze sensuali ed effusioni tra di noi, poi ognuna si è diretta nella sua camera per le operazioni di vestizione e trucco. Apro il Trolley da viaggio e tiro fuori il vestito da sera che avevo scelto; incomincio ad indossare un meraviglioso perizoma in seta bianca, autoreggenti velati bianchi con magnifico cuoricino rosso sull’esterno coscia, reggiseno in pizzo pronti a sorreggere le mie tettone (4 misura)in silicone molto realistiche (con quello che mi sono costatte!!!) Poi passo all’abito: una minigonna bianco perlato in seta molto leggera con mille pieghe, top aderentissimo nero con corpetto in pelle legato sulla schiena che valorizza le mie curve e risalta i capelli lisci corvini e giacchetta bianca in eco-pelle bianca come come la gonna. Come scarpe un magnifico paio di sandali con tacco vertiginoso e laccetti alla schiava sul polpaccio. Poi un trocco un filino marcato sulle labbra e sugli occhi. Esco dalla camera e vado a fumarmi una sigaretta in balcone dopo alcuni minuti esce la mia amichetta, è bellissima, con fusò nero aderentissimo che valorizzava il suo magnifico sederino e top lungo bianco con scollatura pronunciatache a malapena coprono i suoi bellissimi seni con cintura a stringerla in vita e non per ultimo un bellissimo paio di stivali altissimi fin sopra il ginocchio anch’essi bianchi. Dopo lo scombio dei dovuti complimenti dicidiamo di andare a far cena in un bel ristorantino, il nostro incedere da vere cavallone vogliose attira l’attenzione dei passanti. Durante la cena tutti gli occhi erano per noi, ad un certo punto si avvicinano due nei maschioni, molto ben fisicati ed eleganti, ci chiedono il programma per la serata, e noi indecise sul da farsi ci accordiamo con i due per andare a ballare in una discoteca nelle vicinanze. Usciamo… già ma noi siamo senza auto… i ragzzi dicono di non preoccuparci e da dietro l’angolo spunta una meravigliosa mercedes, io e Jessica ci guardiamo e stupite ci scambiamo un sorriso compiaciuto.. già ma loro credevano di aver abbordato due stangone.. lasciamoli cuocere ancora un pochettino meravigliosa presenza.. Incominciamo a ballare e noi due come ragazzine scalmanate incominciamo a sculettare di qua e di la, a strusciarci attaccate a quei corpi scultorei, facendo scivolare il mio morbido sedere sulla patta del mio patner sentivo il suo manganello spingermi tra le chiappe. Andiamo a bere qualcosa e ci sediamo al tavolino. I due maialoni incominciano ad allungare le gambe sulle notre cosce alzando la mia gonnellina ed ammirando i cuoricini stampati sulle mie cosce poi le mani scorrono verso l’interno ma con una rapida mossa evito che raggiuga le mie mutandine distraendolo con un bel bacio che sembra non sorprenderlo, passo a mardichiargli le orecchie e a baciarlo sul collo strusciando la mia calda lingua sulla sua pelle… I due fermano il nostro impeto… Andiamo in hotel… Arrivati in un bellissimo hotel sul lungomare c’è la suite che ci aspetta, sembra già tutto pronto per un bellissimo fine serata. Ci versano del vino con tante bollicine e l’alcool incomincia a darmi alla testa ed anche Jessica non scherza. Noi ragazze ci dirigiamo sul balcone ad ammirare il meraviglioso paesaggio dopo un attimo ci troviamo circondate da muscolose braccia.. i ragazzi erano in boxer, pronti a farci divertire.. ci giriamo ed incominciamo a limonare i rispettivi partner.. il mio affonda le sue mani tra le mie chiappe voluttuose… Mi solleva e mi porta sul letto.. non mi da neanche il tempo di togliermi i sandali.. In un attimo sento le sue mani risalire le mie cosce.. arriva alle mutandine.. scosta il perizoma ed ecco la sorpresina… vedo il suo volto tingersi dallo stupore ma sembra essere quasi felice del fatto.. scambia uno sguardo con l’amico si sorridono,. anche lui aveva appena scoperto il giocattolino di Jessica.. I due si buttano su di noi sembra che il giocattolino rientri nei loro piani… mi trovo il bellissimo uccellone di Albeto, il mio partner, sulle labbra ed incomincio a baciarlo sulla cappella massaggiandogli le palle, poi con potenza me lo infila tutto in gola e li incomincio un meraviglioso pompino, fatico a respirare con quel membro tra le labbra, lo sento diventare sembre più duro…poi Alby si gira andando a prendere tra le ue labbra il mio giocattolino ormai diventato duro come il marmo per impegnarsi in un magnifico 69… dopo un meraviglioso pompino vengo presa e messa a pecorina nella stessa posizione in cui si è trovata Jessica con i respettivi partner adilatarci con le dita e tanta saliva i nostri sederini per poi spingerci dentro i loro arnesi..io e Jessica tentiamo di baciarci ma i colpi dei nostri omoni sono troppo vigorosi.. Poi veniamo liberate ed incominciamo una meravigliosa slinguazzzata saffica tra di moi con i due ragazzi che ci palpavano tutte sbattendoci i loro uccelloni tra le nostre labbra.A questo punto ci accorgiamo che i due ragazzisi stanno divincolando ci alberto si sdraia sul letto io vengono posizianta dall’amico supina su di alberto Jessica si mette a cavalcioni su di me, ero al centro di un turbinio di passione in un attimo sento l’uccellone di alberto entrarmi nel mio adorabile culetto mentre Jessica viene impalata alla pecorine da Simone.. Io e Jessica incominciamo a baciarci focosamente le nostre tettone spingono sui vestiti strusciando tra di loro, i nostri uccelli si sfiorano donando una sensazione di piacere immenso che miscelato al piacere di quei manganelli tra le chiappe.. Spingono sempre di più quegli uccelloni tra le nostre tenere chiappe ogni tanto Simone ci sculaccia donandoci ancora più piacere. Sento che i loro cazzi sono al massimo ed io e Jessica con uno sgurdo di intesa ci divincoliamo dalla morsa di sesso e ci posizioanmiamo in ginocchioni sul letto chiedendo ai due maschioni di riempirci di sborra la faccia.. i due non se lo fanno ripetere e si posizionano davanti ai nostri visini smanettando i loro cazzoni che in un attimo incominciano a liberare fiotti di sborra che noi cerchiamo di catturare tra le labbra ma buona parte finisce altrove.. rivoli di sborra calda cola da l nostrio viso verso il solco delle tette.. poi incominciamo a ripulire a due arnesi per poi incominciare un magnifico 69 tra noi ragazze con tanto di sborrata finale.. Ci troviamo così piene di sperma su tutto il viso e con uno sguardo di malizia mi avvinghio a Jessica leccando la sborra sul suo corpo sin giù tra le tette, così come fa lei con me, con i ragzzi ad incitarci e a palparci.. per poi abbandonarci in un sonno riposant nel meraviglioso letto della possione intrnso dl nostro piacere.. Al risveglio siamo state riacconpagnate a casa con promessa di rincontrarci nella prossima stagione… Non vedo l’ora che arrivi….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.