Giorgio e Monica. parte 12

Qualche giorno fa ho parlato a monica di alberto, il ragazzo superdotato che ultimamente mi monta così spesso..le ho raccontato che lo conoscevo da tempo ma che solo ultimamente ho scoperto le sue doti. Così, incuriosita e anche stuzzicata dal poter vedere con i suoi occhi,mi ha chiesto di conoscerlo e di indagare se fosse possibile una cosa a tre..io dissi subito che non c’erano problemi secondo me dato che lui si scopa anche le ragazze e che mi sarei informato. Dopo aver ottenuto l’approvazione di alberto, programmai l’incontro da me, durante un pomeriggio..quando alberto arrivò, monica mi confessò di essere un pò delusa perchè non sembrava granchè, ma presto si sarebbe ricreduta..iniziammo a parlare del più e del meno e dopo che monica e alberto ebbero fatto un pò di conoscenza, iniziammo a stuzzicarci a vicenda..monica era seduta in mezzo a noi e pian piano iniziò ad allungare le mani sui nostri jeans..allora alberto le mise subito un braccio intorno al collo per arrivare a toccarle una tetta..evidentemente si eccitò quasi subito poichè monica ad un certo punto si lasciò scappare un “wow” e tolse la sua mano dai miei jeans per curarsi solo si alberto..glieli slacciò molto in fretta e appena li abbassò vide che l’uccello di alberto già spuntava dalle mutande di almeno 5 cm..alberto la sollevò e se la mise a cavalcioni..monica iniziò a strusciarsi sul pacco di alberto con i suoi leggings e si vedeva che la cosa la eccitava moltissimo..pian piano presero a spogliarsi a vicenda mentre io mi godevo la scena..quando furono completamente nudi proposi loro di trasferirci in camera da letto..mi seguirono con alberto che teneva in braccio monica..ci sdraiammo e monica spogliò anche me..a quel punto spinsi la mia ragazza verso l’uccello di alberto..non ci misi molto a convincerla..iniziammo tutt’e due a succhiargli una palla a testa e poi lo leccammo su su fino alla cappella..arrivati lì, io e monica racchiudemmo la sua cappella tra le nostre labbra e iniziammo a limonare, leccando a vicenda le nostre lingue e il suo enorme membro..dopo qualche minuto monica mi spinse via, si mise in ginocchio, prese il cazzo di alberto con entrambe le mani e iniziò a spompinarlo da sola..ci mise molta energia e foga, sembrava che nulla la potesse fermare, anche se faceva piuttosto fatica ad andare in profondità..
Allora mi venne un’idea..andai a prendere la bottiglia di lubrificante che tenevo in bagno, svitai il tappo e ne versai un bel pò sul culo della mia ragazza, spalmandogliela bene e anche mettendogliela nel buco del culo perchè tanto sapevo che l’avrebbe usato..poi spostai monica e ne versai un bel pò anche sull’uccello di alberto..i pompini così divennero molto facili e per monica e me fu più semplice e gustoso succhiare l’uccello di alberto che ora sapevo di fragola..poi alberto prese monica, la fece sdraiare e iniziò a leccarle tutta la figa..io spalmai un bel pò di lubrificante sulle bocce della mia ragazza e lei ne spalmò anche sul mio uccello..sapevamo che era molto eccitante farlo con il lubrificante, così abbondammo con le dosi..poi alberto iniziò a penetrare monica..iniziò piano, infilando ogni singolo centimetro all’interno della figa della mia ragazza mentre lei gemeva e si toccava il seno tutta eccitata..lasciai che se la scopasse per un pò mentre io ogni tanto leccavo le palle di alberto o gli succhiavo l’uccello sottraendolo momentaneamente alla figa di monica..poi monica disse di voler cambiare posizione e così si mise sopra alberto e iniziò a cavalcarlo..sapeva esattamente come muoversi per raggiungere l’orgasmo e ci arrivò in pochi minuti..raggiuntolo, si sdraiò su alberto respirando affannosamente..poi mi guardò e mi indicò il suo fondoschiena..capì che voleva la doppia penetrazione così entrai finalmente in azione..le allargai il culo col mio cazzo, ben sapendo che dopo alberto l’avrebbe sfondato alla grande..me la montai per un pò finchè alberto non disse che aveva voglia di scoparsi il culo di qualcuno..monica disse che al momento voleva passare la mano perchè ancora sconvolta dall’orgasmo raggiunto..(in seguito disse che era l’orgasmo più intenso che abbia mai avuto)..così venne il mio turno..penetrai monica nella figa lasciando ad alberto il mio culo spalancato..lui vi si infilò senza troppi complimenti e iniziò a fottermi come mai aveva fatto prima..mise circa 20 cm nel mio culo e questo mi eccitò tantissimo tanto che monica si accorse del cambiamento e guardandomi mi disse “tesoro, non l’hai mai avuto così duro e gonfio..se questo è l’effetto che ti fa alberto dovremmo scoparcelo più spesso”..io ero tra due fuochi, eccitatissimo..stavo per esplodere quando monica disse che era pronta a dare il suo buco del culo ad alberto..si mise a pecora e alberto si mise dietro di lei..osservai il cazzo gigantesco di alberto entrare nello stretto buco del culo di monica e l’aiutai nella penetrazione..arrivato in fondo, la chiavò a lungo..non avevo mai sentito monica gemere in quel modo per un uccello nel culo..era veramente eccitata, così mi prese l’uccello in bocca e lo succhiò fino in fondo, iniziando un pompino da favola..poi alberto disse che doveva sborrare..monica si mise in ginocchio, bocca spalancata e lingua tutta fuori, mani sotto le tette a spingerle verso la lingua..stava offrendo tutto di sè ad alberto il quale non si fece pregare e la riempì di sborra..il primo gigantesco schizzo fu sulla faccia di monica..poi abbassò il tiro, gettando sborra sulla sua lingua e sul suo seno..infine le mise la cappella in bocca per farsela succhiare ancora un pò..poi venne il mio turno e ricoprì le bocce di monica con una bella sborrata, anche se non della stessa quantità di quella di alberto..monica mostrò un bel sorriso di soddisfazione e mi chiese di leccare tutta la sborra che aveva sulle tetta e si versargliela in bocca, così poteva ingoiarla..dopo averla bevuta si sdraiò, ancora eccitata per quella magnifica scopata..