Giorgio e Monica. parte 4

Ciao a tutti..come promesso, vi racconto di quando ho invitato due amici (manuel e alberto, entrambi più grandi di noi, infatti hanno 20 anni) per ricambiare monica della sorpresa che mi aveva fatto con le sue due amiche. innanzitutto devo premettere che li ho invitati perchè li conosco bene, avendoli già “provati” io stesso..anche se solo con la bocca..sono entrambi bei ragazzi e con un fisico asciutto..alberto è il più dotato dei due, avendo tra le gambe un uccello di 22 cm e anche bello largo..manuel invece ce l’ha di 19 cm ma la sua cappella e le sue palle sono gigantesche..
dopo che monica era arrivata a casa mia, sono giunti anche loro..passate le presentazioni, monica si siede tra loro accarezzandoli sui jeans..loro invece le toccano il seno e iniziano a spogliarla..io guardo la scena seduto sulla poltrona..poi monica toglie loro i jeans e le mutande e, dopo aver osservato i loro uccelli, mi ringrazia per l’enorme sorpresa che le ho fatto…e comincia a succhiare i loro uccelli…io allora mi avvicino e le tolgo minigonna e mutandine, cominciando a leccarle la figa e il buco del culo..andiamo avanti così per un paio di minuti fino a che monica mi dice di darle una mano perchè sono due cazzi troppo grossi per gestirli da sola..così, entrambi in ginocchio con manuel e alberto sul divano, lasciamo che le loro cappelle ci entrino in bocca per bene, per bagnarle tutte e soddisfare i due cazzoni..poi manuel si porta dietro monica e comincia a metterle il cazzo nella figa e a scoparle, mentre io continuo a dedicare la mia attenzione all’uccellone di alberto e comincio a sentire il sapore della sua sborra..
monica intanto, sdraiata per terra a gambe aperte, comincia a gemere..a quel punto slaccia i miei jeans e comincia a succhiarmi il cazzo..ma solo per poco perchè, dopo essersi messa alla pecorina per farsi sbattere da manuel,mi si avvicina,mi lecca il buco del culo e poi mi infila dentro un dito..infine si sdraia sopra di me sussurrandomi all’orecchio “prima di prenderlo nel culo da manuel voglio vedere come te la cavi tu perchè la sua cappella è veramente molto grossa e a me spaventa un pò”. dopo avermi infilato fino a tre dita nel culo,le toglie e sento allora qualcosa di veramente grosso e duro tra le mie natiche..ci impiega circa due minuti manuel a infilami la sua cappella nel mio posteriore…e lì inizio a vedere il paradiso..lascio che monica salti su alberto a godersi i suoi 22 cm,mentre io mi faccio dilatare tutto e con la lingua lecco il buco del culo di monica,togliendo ogni tanto l’uccello di alberto dalla sua figa bagnata per metterlo nella mia bocca e godere della sua lunghezza fino in fondo..nel frattempo manuel continua a cavalcarmi,facendomi diventare l’uccello sempre più duro, così mi alzo e penetro monica nel culo..lei a quel punto urla “sìì,finalmente ne prendo due” e comincia a muoversi con sempre più passione.
dopo un pò decidiamo di cambiare posizione..ci trasferiamo in camera da letto dove io e monica ci mettiamo su un fianco, lasciando che manuel e alberto si prendano i nostri culi e si divertano a loro piacimento..io e monica godiamo davvero tanto e ci slinguiamo più che possiamo,presi da due bei cazzi che esaltano i nostri sensi anali..poi è il momento di far godere monica per davvero..faccio saltar monica su di me (perchè so come le piace che mi muovo nella sua figa), alberto la penetra nel culo andando in profondità con i suoi 22 cm (dove io non posso arrivare) e manuel le infila la sua enorme cappella in bocca, riempiendogliela tutta..sento monica godere come mai e dopo poco arriva il momento di venire..manuel le viene in bocca, ma la sua sborrata è troppa e la cappella le riempie troppo la bocca perciò la maggior parte dello sperma le cade e gocciola sulla mia lingua che attendeva fuori dalla bocca per quel dolcissimo nettare..poi alberto lo toglie dal culo di monica e viene in bocca a me, ben sapendo quanto mi piace sentire la sua sborrata sulla mia lingua, memore delle decine di volte che l’ho spompinato in macchina..infine monica si mette a spompinarmi e mi fa sborrare sulle sue tette, inginocchiandosi e facendoci mettere i nostri tre cazzi davanti alla sua bocca così li può leccare e succhiare a piacimento..poi mi inginocchio anch’io e, con le bocche piene di sperma ci facciamo una lunga e succosa limonata, entrambi con i culi sfondati e soddisfatti di questa nuova avventura..